I 4 obiettivi universali dell’Ayurveda

Secondo la filosofia vedica, la vita umana ha quattro obiettivi o scopi di vita da raggiungere, che sono i seguenti:

1. Dharma Giustizia
2. ArthaAcquisizione di ricchezza con mezzi adeguati e il suo giusto utilizzo
3. Kama Il compimento di desideri nobili
4. MokshaLiberazione o obiettivo finale

Il Dharma è il primo obiettivo da perseguire nella vita.

“Dharma” è una parola sanscrita, è stata derivata dalla sua radice Dhri che significa “sostenere”, “adottare”, “salvaguardare” e significa “ciò che è degno di essere sostenuto o praticato”, quindi è un termine completo che copre un’intera gamma di valori (non ha esatta equivalenza in lingua italiana, può avvicinarsi a quello che intendiamo come “rettitudine”, ma ha un significato molto più ampio.)
I dieci principi fondamentali del Dharma sono:
1. Tolleranza: è la qualità di rimanere calmi e composti in tutte le circostanze;
2. Controllo della mente: è la capacità di esercitare il pieno controllo sulla mente, che è sempre inquieta e mutevole;
3. Kshama (perdono): è la virtù di coloro che sono fisicamente e moralmente forti;
4. Non rubare: non si deve rubare né togliere o acquisire qualcosa che appartiene ad altri, senza pagare il proprio prezzo e senza il permesso del legittimo proprietario;
5. Shauch (Pulizia): è l’abilità nel saper mantenere pulito e puro il corpo, la mente e l’ambiente in cui si vive;
6. Saggezza: tutti dovrebbero sempre cercare di acquisire la saggezza attraverso lo studio e l’esperienza di sé;
7. Controllo dei sensi: ognuno deve mantenere il proprio senso (di azione e conoscenza) sotto controllo e saperlo padroneggiare;
8. Conoscenza: si devono acquisire conoscenze di dominio fisico e spirituale da tutte le fonti possibili;
9. Verità: la capacità di esercitare la verità nel pensiero, nelle parole e nei fatti;
10. Non arrabbiarsi: si dovrebbe cercare di restare calmi ed equilibrati anche di fronte alla provocazione.

Artha (ricchezza o acquisizione di ricchezza) è il secondo obiettivo della vita umana.

Artha deve essere basato su Dharma e da essa provengono i suoi principi:
1. La conoscenza, sia materiale che spirituale, è la più grande ricchezza.
La conoscenza materiale si riferisce alla nostra vita mondana, alle esigenze e alle attività e può essere acquisita attraverso un’adeguata istruzione, attività intellettuali, esperienze quotidiane, ecc. La conoscenza spirituale si riferisce allo spirito, a “Tat” (Quello) e alla vita interiore; essa è molto difficile da acquisire e porta alla realizzazione di sé.
2. La salute è una forma di ricchezza.
Bisogna acquisire e praticare la conoscenza delle modalità di raggiungimento di una buona salute, che include il benessere a livello fisico, emotivo e mentale (buon cibo, esercizio regolare e pensieri positivi sono alcuni dei fondamenti della buona salute).
3. La soddisfazione è un’altra forma di ricchezza e va intesa come astinenza del desiderio di pretendere sempre più di quello che si ha nella vita e di possedere sempre più beni materiali. Essa implica che si dovrebbe lavorare onestamente e mostrarsi soddisfatti dei risultati ottenuti con i propri sforzi. La soddisfazione fa sì che la pace mentale e la forza morale restino calme e forti in tutte le circostanze
4. La ricchezza materiale è un’altra ricchezza, che dovrebbe essere acquisita mantenendo il dharma. Il denaro dovrebbero essere utilizzato per scopi caritatevoli ed essere speso solo per le necessità e non per avidità. Non si deve diventare schiavi delle ricchezze materiali, ma saperle dominare.

Il terzo obiettivo della vita è kama (soddisfazione controllata dei desideri): il desiderio di soddisfare le sollecitazioni sensuali in cui la gratificazione sessuale occupa la posizione privilegiata.

Su una scala più ampia, comprende anche l’adempimento di altri desideri materiali.
Il kama può avere due sfaccettature:
– La prima riguarda il desiderio controllato e benefico, che agisce come agente catalitico per le azioni nella vita. Un esempio? Il progresso personale: il risultato del desiderio di realizzare qualcosa, di scoprire qualcosa di nuovo.
– La seconda riguarda un altro desiderio, quello incontrollato o non benefico, che può portare alla distruzione.
È quindi fondamentale conoscere come si producono i desideri per essere in grado di tenere ben separate le due sfaccettature:
– I desideri vengono prodotti nella mente quando il pensiero si attacca agli oggetti dei sensi. Quando ciò accade, viene creato un collegamento ad oggetti esterni, che si inizia a desiderare.
– Il desiderio tende ad aumentare e un desiderio porta ad un altro e così via, pertanto dobbiamo imparare a mantenere Kama sotto controllo adeguato per non sfociare in desideri incontrollati.
– I desideri che sorgono dalla lussuria, dall’avidità e dalla rabbia devono essere assolutamente frenati.
– Tale controllo dovrebbe essere applicato sin dall’inizio con saggezza e discriminazione; in altre parole, il controllo dei desideri deve essere osservato attraverso una corretta comprensione delle conseguenze dei desideri. Per evitare che essi diventino dannosi non vanno soppressi (o tornano indietro), ma controllati attraverso una forte determinazione.

Moksha (salvezza) è il quarto -e finale- obiettivo della vita umana.

Il raggiungimento di Moksha è il più alto obiettivo della vita, l’obiettivo finale della vita umana. Prima di raggiungere Moksha si devono raggiungere i primi tre obiettivi di dharma, artha e kama. Moksha è lo stato di liberazione dalla miseria e dal dolore presenti nella vita umana. È lo stato di Ananda (perfetta felicità) dopo aver raggiunto lo stato in cui non rimane più nulla da raggiungere.

Il conseguimento di moksha è estremamente difficile da raggiungere e richiede una pratica spirituale ardua, una devozione costante e disinteressata al divino, un atteggiamento di non attaccamento, ecc. La nostra conoscenza, le azioni altruiste, la devozione pura e costante sono alcuni dei mezzi utili a raggiungere moksha.

 


 

Contattami

mail

scrivici su iltempiodimurugan@gmail.com

phone

oppure chiamaci allo 393 337 8495

Alberto Orlandi

Copyright © 2022 Media Service Italia SEO & Web Design by Media Service Italia. Hosted by Media Hosting Italia